Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; plgSystemCSSConfig has a deprecated constructor in /home/ea3j0avm/econca.it/plugins/system/cssconfig/cssconfig.php on line 29

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/ea3j0avm/econca.it/libraries/cms/application/cms.php on line 460
APEA Econca | Econca Econca
NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Progetto1
Ufficio
Progetto2
Ponte2
Energia
Progetto3
Ponte1





APEA Econca


“ECONCA” è una delle uniche due aree ecologicamente attrezzate (A.P.E.A.) della provincia di Rimini.


E’ collocata nella parte più meridionale della provincia, in località Sant’Andrea in Casale frazione del Comune di San Clemente, sulla sponda di ponente del fiume Conca, ai confini con la provincia di Pesaro.
Nel 2006 è stata costituita da Soci Pubblici (Comune di San Clemente, Provincia di Rimini e Camera di Commercio di Rimini) la Società Sant’Andrea Servizi srl, cui è stato affidato l’obiettivo di dare attuazione all’area industriale, perseguendo un nuovo modello di governo del territorio con la finalità di realizzare una gestione unitaria ed integrata di infrastrutture e servizi per favorire la competitività del sistema produttivo nel rispetto della salute, della sicurezza e dell’ambiente. 
L’area, pressoché pianeggiante, occupa una superficie di circa 800.000 mq che, ai fini realizzativi è stata divisa in 9 unità minime di intervento (U.M.I.), di cui 8 a destinazione produttiva ed 1 a destinazione residenziale/servizi.
Nella UMI n. 1 troverà allocazione un Centro Direzionale Servizi di 44.000 mq di Superfici Utili destinate ad attività commerciali, di pensiero, banche, mense aziendali, cinema, call center, vetrine espositive delle aziende insediate, ecc. A lato del Centro Direzionale sorgerà una nuova zona residenziale per oltre 13.000 mq di Superfici Utili. 
Le altre 8 UMI invece avranno destinazione produttiva con la creazione di circa 226.000 mq a disposizione delle aziende. Le UMI 2 e 3 , che rappresentano circa un terzo dell’intera area produttiva, sono quelle che, per motivi logistici, troveranno più immediata realizzazione. Esse saranno infatti servite dalla costruenda nuova strada provinciale e nuovo ponte sul fiume Conca che consentiranno un collegamento diretto e rapidissimo (non più di 5 minuti) con il casello autostradale di Cattolica.

Planimetria Apea Econca


L’intera area sarà attraversata da una dorsale viaria all’avanguardia per dimensioni ed estetica, due le corsie per ogni senso di marcia, divise e delimitate da ampi marciapiedi alberati; numerose e moderne sono inoltre le dotazioni infrastrutturali a basso impatto energetico ed ambientale: connessioni in fibra ottica, energia e teleriscaldamento da cogenerazione, illuminazione a risparmio energetico, laminazione e riutilizzo delle acque, monitoraggio degli inquinanti ambientali, isole ecologiche, raccolta rifiuti a chiamata e computerizzata. 
E’ proprio grazie alla presenza di queste infrastrutture che la nostra Apea potrà beneficiare di importanti contributi da parte della nostra Regione e della Comunità Europea; contributi che, in termini di minor costo delle aree, andranno a beneficio delle imprese che si insedieranno. 
Non è da dimenticare inoltre che “ECONCA” non persegue fini di lucro, ma il pareggio di bilancio, a tutto vantaggio degli operatori che opteranno per insediarsi nella nostra Apea.
Molta attenzione inoltre sarà posta alla qualità di vita all’interno dell’area, prevedendo notevoli quantità di verde attrezzato, piste ciclabili, barriere antirumore, luoghi di aggregazione, asilo nido, ecc.
.

Una breve e positiva riflessione nasce spontanea dalla valutazione dei dati di standard previsti per le dotazioni:


  • Quasi 4 Kilometri di ciclopiste

  • Pubblici parcheggi: 59.000 mq

  • Aree di mitigazione e aree di parchi attrezzati: 142.000 mq
Aree di mitigazione paesistica: 40.000 mq

  • Dotazioni che complessivamente segnano un + 31% rispetto agli standard del PRG.